Revisione di Waltonchain (WTC): tutto ciò che devi sapere

Waltonchain mira a portare armonia ed efficienza nel mondo della logistica e della gestione della supply chain poiché i sistemi attuali sono complessi e spesso coinvolgono un numero di parti frammentate.

Di conseguenza, è ancora difficile per le organizzazioni e le aziende coordinare le proprie operazioni in varie parti della catena di fornitura e mantenere un metodo operativo unificato e sicuro.

Waltonchain promette di consentire alle singole entità di allineare i loro vari processi tramite blockchain e di fornire un ecosistema sicuro per la gestione e la verifica che utilizza la tecnologia Internet of Things (IoT) e l’identificazione a radiofrequenza (RFID).

Cos’è Waltonchain (WTC)?

Waltonchain ha preso vita nel 2016; quando un gruppo di sviluppatori dalla Cina e dalla Corea del Sud si sono riuniti per stabilire il progetto. Waltonchain utilizza la tecnologia IoT, RFID e blockchain per creare un sistema di gestione per le catene di approvvigionamento.

Questa miscela unica di tecnologia consente al team dietro al progetto di monitorare i prodotti durante ogni fase dei processi di produzione e distribuzione. Ciò è reso possibile tramite l’utilizzo della tecnologia RFID, mentre i dati associati ad ogni articolo vengono archiviati su una blockchain che ne garantisce l’accuratezza e permette di verificare istantaneamente le informazioni.

Il progetto prende il nome da Charlie Walton, l’inventore della tecnologia RFID e funge anche da acronimo per Wisdom Alters Label Trade Organization and Network. La tecnologia RFID può essere utilizzata da un’ampia gamma di applicazioni e i casi d’uso includono l’identificazione, la verifica e la convalida dei pagamenti, nonché il monitoraggio di una varietà di processi.

WaltonChain Team

Il team dietro Waltonchain si distingue dal punto di vista accademico e ha accumulato molta esperienza nella gestione delle catene di approvvigionamento in tutta l’Asia. Il co-fondatore Do Sanghyuk ha ricoperto le posizioni di Vice Presidente del Comitato per lo sviluppo degli scambi culturali tra Cina e Corea, Direttore della Korea Standard Products Association e Presidente di Korea NC Technology Co., Ltd.

Il co-fondatore Xu Fangcheng, è un ex direttore per la gestione della catena di fornitura di Septwolves Group Ltd., ed è attualmente il direttore di Shenzhen Silicon, Xiamen Silicon e il presidente del consiglio di Quanzhou Silicon.

Lo specialista IoT Mo Bing è un dottore in ingegneria e si è laureato all’Harbin Institute of Technology, mentre l’ingegnere blockchain Wei Songjie è anche un dottore in ingegneria e si è laureato presso l’Università del Delaware, Wei ha anche esperienza di lavoro presso Qualcomm e Google.

Come funziona Walton Chain?

Il team di Waltonchain ha sviluppato il concetto Value Internet of Things per aiutare a descrivere il loro metodo di miscelazione di chip RFID proprietari con la tecnologia blockchain e la fusione consente alle blockchain di memorizzare rappresentazioni di dati di oggetti fisici sulla catena tramite tag RFID.

I tag RFID fanno uso di campi elettromagnetici per identificare gli oggetti e la scansione di un tag RFID fornisce all’utente tutte le informazioni disponibili. Ciò può includere la posizione di partenza del prodotto, dove si trova attualmente e chi lo ha gestito, oltre ad altri dati importanti.

I tag RFID possono essere attaccati a qualsiasi oggetto e funzionano in modo più efficiente dei codici a barre in quanto possono essere letti dalle macchine senza dover scansionare il codice diretto. L’RFID può essere utilizzato in inventario / monitoraggio dei bagagli, riscossione di pedaggi, chioschi di prodotti, sistemi di biblioteche e verifica dei documenti di viaggio.


Panoramica del progetto

Inoltre, l’RFID può essere utilizzato anche per la gestione degli accessi, pagamenti contactless e smartdust, che è un sistema di microsensori in grado di rilevare luce, temperatura, sostanze chimiche e persino vibrazioni o magnetismo.

Catene principale e secondaria

La catena Walton funge da catena principale che gestisce varie sottocatene, traccia le transazioni ed esegue contratti intelligenti. Il token utilizzato per la circolazione e il pagamento sulla catena madre è Waltoncoin (WTC). WTC può essere utilizzato per scambiare dati, eseguire varie transazioni sulla catena principale e per creare sottocatene che utilizzano i propri token, in modo simile a come Ethereum facilita la creazione e l’uso dei token ERC20. I token di sottocatena possono anche essere scambiati sull’exchange decentralizzato ospitato sulla catena madre e il WTC viene utilizzato come valuta intermedia.

Le sottocatene possono essere create da chiunque utilizzi la tecnologia Waltonchain e può anche scegliere di utilizzare un algoritmo di consenso diverso dal Proof of Stake & Consenso Trust (PoST) utilizzato sulla catena principale. Il PoST è simile a Proof of Stake (PoS) e premia i possessori di token o i nodi con pagamenti di dividendi effettuati in WTC. PoST contiene anche un meccanismo di reputazione dei nodi che facilita ulteriori ricompense a nodi di qualità superiore e più onesti. Di conseguenza, i possessori di token WTC possono ricevere dividendi tenendo i token nei loro portafogli.

Il sistema della catena secondaria ha una serie di vantaggi, ad esempio le aziende possono personalizzare una blockchain in base alle loro esigenze specifiche. Le catene secondarie si trovano in cima alla catena principale e possono essere utilizzate per scopi specifici, come il monitoraggio di diversi marchi di abbigliamento o linee di abbigliamento e misurare il successo di diverse linee in una varietà di negozi diversi.

Questo sistema aiuta anche le prestazioni della rete, poiché la maggior parte dei dati risiede nella catena secondaria di un’azienda e qualsiasi aumento della loro attività non intaserà l’intera rete.

Quanto è fattibile il progetto?

Waltonchain è uno dei progetti più fattibili sul mercato fino ad oggi, in quanto mira a servire le industrie che hanno bisogno di utilizzare la tecnologia RFID supportata dalla blockchain. I tag RFID attualmente costano circa $ 0,1 per unità e sono convenienti e ampiamente utilizzati.

Wal-Mart ha iniziato a implementare la tecnologia nella sua catena di approvvigionamento nel 2003 e il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti afferma che tutte le forniture militari hanno dovuto utilizzare tag RFID dal 2005. La Food and Drug Administration (FDA) statunitense ha anche raccomandato alle aziende farmaceutiche di utilizzare RFID per tracciare i propri prodotti dal 2006.

Waltonchain funge da piattaforma della catena di approvvigionamento e da una tecnologia che consente a chiunque di creare le proprie catene secondarie. Waltonchain è un progetto popolare che ha il potenziale per trasformare il modo in cui le aziende gestiscono le loro attività.

Il sistema Value internet of Things di Waltonchain presenta una serie di vantaggi evidenti, tra cui:

  • Anti-contraffazione affidabile tramite identificazione RFID
  • Monitoraggio e verifica accurati del prodotto
  • Sicurezza migliorata grazie alla tecnologia blockchain immutabile
  • Meccanismi di decentralizzazione senza fiducia
  • Processi di supply chain semplificati

Waltonchain ha anche una serie impressionante di partnership e molte sono con i governi provinciali cinesi. C’è un progetto sostenuto dal governo del Fujian per creare un marittimo intelligente incubatore blockchain, e uno supportato dal governo di Jinhu per costruire sistemi intelligenti di purificazione e monitoraggio dell’aria. Inoltre, il team di Waltonchain ha sviluppato partnership con organizzazioni come Silictec, Sensor Technology (NIDS), NHTECH e TANYU.

Partner Waltonchain

Waltonchain si sta espandendo anche oltre il mondo della gestione della supply chain e ha una strategia di crescita prestabilita.  

Piano di sviluppo in 4 fasi

Il team di Waltonchain ha delineato quattro fasi di crescita distinte e la fase 1.0 ha coinvolto lo sviluppo dello schema di integrazione del sistema di abbigliamento RFID. Il team sta sviluppando il sistema di tag RFID e adottando l’algoritmo di crittografia asimmetrica proprietario.

Roadmap di Waltonchain

La fase 2.0 prevede la creazione di Waltonchain nei settori dell’abbigliamento, della vendita al dettaglio e della logistica, mentre la fase 3.0 vede il team che pianifica di applicare la propria tecnologia più ampiamente nel settore manifatturiero.

L’obiettivo è aiutare a sviluppare una registrazione standardizzata e affidabile di tutti i processi di produzione, a partire dall’acquisto del materiale e passando alle operazioni di assemblaggio, produzione, confezionamento e gestione delle scorte..

La fase 4.0 delinea l’aggiornamento sia dell’hardware che della struttura dei dati blockchain. Man mano che il sistema viene migliorato, tutte le risorse fisiche potranno registrarsi in Waltonchain in futuro.

Dovrei investire in WTC?

Waltonchain è stato lanciato con 100 milioni di monete emesse e ci sono circa 70 milioni di monete in riserva con circa 25 milioni attualmente in fornitura, e le monete rimanenti verranno estratte nei prossimi anni. Il WTC è arrivato sul mercato come un progetto sotto il radar per gli investitori occidentali e ha debuttato a un prezzo di circa $ 1,00 nell’agosto 2017.

Il WTC è attualmente scambiato a un prezzo di poco più di $ 10 e mantiene una capitalizzazione di mercato di circa $ 263 milioni; questo è notevolmente inferiore rispetto al suo prezzo massimo storico di circa $ 43 che ha visto raggiungere una capitalizzazione di mercato superiore a $ 1B a gennaio.

Il progetto è abbastanza solido e il WTC può essere utilizzato per emettere sottocatene, elaborare transazioni sulla catena madre, distribuire interessi sui dividendi, effettuare trasferimenti sull’exchange decentralizzato e mantenere il sistema di voto e governance.

WTC è anche estremamente ben consolidato ed è disponibile per essere scambiato su una serie di scambi di criptovaluta come Binance, Kucoin, OKEx, Coinnest e HitBTC. Di conseguenza, WTC beneficia di un alto livello di liquidità e attualmente genera volumi di scambi giornalieri per milioni di dollari USA.

Concorrenza da VeChain

WaltonChain contro VeChain

Immagini tramite Waltonchain & VeChain

Tuttavia, come qualsiasi progetto basato su blockchain, ci sono possibili fattori negativi da considerare e Waltonchain incontra la concorrenza diretta sotto forma di VeChain. Nonostante il rebranding in VeChain Thor, il team dietro il progetto fornisce anche soluzioni basate su blockchain per l’industria della supply chain e VeChain consente inoltre alle aziende di creare DApp sulla loro piattaforma.

Inoltre, VeChain si sta concentrando sui beni di lusso mentre Waltonchain ha iniziato con l’abbigliamento e Waltonchain sta andando avanti con i chip RFID, mentre VeChain include anche codici NFC e QR. I due progetti potrebbero essere rivolti a mercati diversi, tuttavia VeChain ha dimostrato di essere popolare tra gli investitori e il token VEN mantiene attualmente una capitalizzazione di mercato di circa $ 1,6 miliardi e occupa i primi 20. Di conseguenza, c’è sempre la possibilità che VeChain attiri attenzione lontano da Waltonchain.

Sfide di marketing

Inoltre, come progetto con sede sia in Cina che in Corea del Sud, Waltonchain deve implementare continuamente una strategia di marketing di successo al fine di influenzare positivamente gli investitori con sede in occidente. Il recente scandalo che ha coinvolto una competizione giveaway su Twitter ha avuto un effetto negativo sia sul prezzo del WTC che sulla percezione pubblica del progetto, dopo che il vincitore del completamento si è rivelato essere un dipendente Walton.

Il prezzo del WTC è sceso da circa $ 22 a $ 17 all’indomani dello scandalo. Il prezzo ha continuato a riprendersi prima di intraprendere una prolungata flessione mentre l’intero mercato continuava su una corsa al ribasso a lungo termine.

Inoltre, Waltonchain è anche un progetto che può essere difficile da verificare e, come per molti progetti asiatici, può essere difficile per gli investitori ottenere informazioni accurate in inglese e, di conseguenza, potrebbero passare giorni o settimane prima di notizie e partnership. gli annunci possono essere confermati. Interessante, il principale concorrente di Waltonchain, VeChain, è stato accusato di aver esagerato le sue partnership e collaborazioni.

Conclusione

In conclusione, Waltonchain è uno dei progetti più solidi e completi sul mercato, ha un solido caso d’uso e fonde tecnologie all’avanguardia per rivoluzionare una serie di settori chiave. L’uso di sottocatene e un sistema di nodi rendono anche il WTC attraente per i detentori a lungo termine in quanto possono aspettarsi un apprezzamento naturale del valore del WTC.

Il progetto è ancora suscettibile di notizie negative poiché alcuni membri della comunità crittografica hanno difficoltà a fidarsi del progetto, di conseguenza Waltonchain potrebbe attirare gli investitori felici di immergersi in profondità nel progetto e fare le proprie ricerche approfondite.

Professionisti

  • Tecnologia solida con chip RFID, scanner e tracker proprietari
  • Ha un utilizzo reale e aiuta nella gestione della catena di approvvigionamento e nella logistica
  • Supportato da un team esperto e ben collegato
  • Il valore WTC è legato al numero di sottocatene
  • Sistema di nodi con dividendi finanziari

Contro

  • I possessori di token non hanno alcuna quota nella società
  • Le informazioni relative al progetto possono essere difficili da ottenere
  • Suscettibile di notizie negative
  • Ancora preoccupazioni riguardo l’affidabilità di alcuni membri del team

Immagini tramite Waltonchain.org

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me