Recensione DigixDAO: cosa c’è da sapere su DGD e DGX

Le criptovalute sono nate con la nobile idea di avere una valuta priva di autorità centrale di controllo e un valore basato sull’effettiva utilità della valuta.

Bitcoin era la prima criptovaluta e il valore o il prezzo di Bitcoin doveva essere determinato dalla domanda e dall’offerta. Da Bitcoin ci sono state centinaia di altre criptovalute create con gli stessi obiettivi. Per arrivarci, alcune monete sono state create con un limite al numero di monete totali (simile a Bitcoin) in modo da limitare l’inflazione, mentre altre consentono intenzionalmente un numero illimitato di monete per fornire incentivi ai minatori.

Un’idea non è stata provata, ma DigixDAO sta cercando di cambiarla con una nuova piattaforma e un token unici. La prossima nuova valuta che sarà creata da DigixDAO dovrebbe essere legata a una merce fisica, con ogni moneta sostenuta da un grammo di lingotti d’oro. È sconvolgente in quanto ci restituirà qualcosa che ci mancava da decenni: una valuta nel gold standard.

La guida qui sotto ha lo scopo di portarti al passo con ciò che DigixDAO è, come funziona, i dettagli della moneta creata e se si tratta o meno di una piattaforma che ritieni di dover sostenere.

Il sistema Proof of Provenance (PoP)

DigixDAO ha già un token noto come DGD, che era la moneta offerta in un crowdsale per la piattaforma e attualmente scambiata su diversi scambi. Ha visto una crescita enorme dal prezzo di crowdsale, ed è attualmente (aprile 2018) il 39a moneta più grande per capitalizzazione di mercato come misurato da Coinmarketcap.com.

Il token DGD conferisce ai titolari il diritto di votare sullo sviluppo di DigixDAO, dando a ogni persona che possiede il token una partecipazione nell’approvazione o nel rifiuto di nuove proposte di sviluppo. Inoltre, ricompenserà ogni persona che lo detiene con il nuovo token DGX – e questo è il token che sarà legato all’oro, con ogni token legato a un grammo d’oro.

Prova di Provenienza DigidaoX

L’idea alla base del token DGX è che legandolo al prezzo di una merce già stabile – l’oro – anche il prezzo del token rimarrà stabile. Le attuali riserve auree sono conservate in un caveau noto come Singapore La casa sicura. Quel caveau ha in programma di contenere fino a $ 2 miliardi di lingotti d’oro, ma se la domanda richiede una quantità maggiore DigixDAO è pronta ad aprire un secondo caveau.

Il meccanismo di consenso utilizzato per il token DGX sarà un sistema Proof of Provenance (PoP). In questo sistema ogni lingotto d’oro avrà le sue informazioni registrate sulla blockchain di Ethereum. Le informazioni includeranno l’ora in cui sono state create, il numero di serie, la cronologia di custodia e le tariffe ad essa associate.

Nota che inizialmente questo si chiamava Proof of Asset (PoA), tuttavia il team Digix ha deciso di cambiare questo per evitare confusione con il meccanismo di consenso Proof of Authority quando si utilizza l’acronimo “PoA”. Il team DigixDAO ha presentato quanto segue:

Poiché il nostro protocollo al centro affronta il problema di dimostrare l’esistenza dell’asset fisico (oro in prima istanza per DGX 2.0) e l’autenticità della sua proprietà, il nome Proof of Provenance (PoP) cattura accuratamente l’essenza della nostra tecnologia , evitando la confusione che potrebbe essere causata da un acronimo identico e comunemente usato


Il token DGX

Ora che sappiamo come verranno archiviate le informazioni sull’oro sulla blockchain, diamo un’occhiata a come si adatterà il token.

Fondamentalmente, quando la carta PoP viene elaborata da un contratto intelligente DigixDAO, creerà token DGX per ogni grammo di peso della barra. È anche possibile invertire il processo. Quindi, se qualcuno ha 200 gettoni DGX, sarà in grado di riscattarli per un lingotto d’oro da 200 grammi.

Il token DGX

Possono quindi raccogliere fisicamente l’oro o farselo inviare. Non è chiaro se DigixDAO fornirà anche una struttura per la conservazione dell’oro che è stato riscattato dai token DGX, ma avrebbe sicuramente senso farlo.

Con questo schema diventa molto più facile per chiunque possedere oro, anche se si tratta di pochi grammi. Avere una valuta digitale che rappresenta una determinata quantità di oro fisico effettivo renderà molto più semplice aumentare la proprietà dell’oro.

Il token DGD

I token DGD già creati non sono tanto una valuta quanto sono sia un diritto di voto che una partecipazione nel prossimo token DGX gold standard. Possedere token DGD ti dà qualcosa di simile ai privilegi degli azionisti quando possiedi un’azione aziendale. Come detentore di token DGD puoi votare sulla proposta di sviluppo e aiutare a guidare la direzione di DigixDAO. I titolari avranno inoltre diritto a sconti e riduzioni.

Il token DGX non è stato ancora rilasciato, quindi dovremo tutti aspettare e vedere gli effetti effettivi degli sconti e dei ribassi proposti, ma finora la comunità delle criptovalute sembra abbastanza positiva riguardo al prossimo token DGX. Una volta rilasciato, vedremo come si svilupperanno e si sistemeranno le cose.

Rimane una certa confusione sull’effettiva funzione del sistema di ricompensa DGX. Il team DigixDAO ha già affermato che detenere il token DGD non è un modo per creare un reddito passivo.

Confronto DGX e DGD

Hanno detto che detenere DGD non ti darà diritto a una parte del DGX creato nel modo in cui i titolari di NEO hanno diritto al GAS. Invece sembra che i premi arriveranno come una parte delle commissioni addebitate per le transazioni, ma dovremo attendere chiarimenti dal team DigixDAO per essere certi di come funzionerà.

La storia di DigixDAO

Digix è stata fondata a Singapore nel 2014 all’interno della rete Ethereum come Organizzazione Autonoma Distribuita (DAO). Nel 2016 hanno avuto un crowdsale per il token DGD, raggiungendo il loro obiettivo di finanziamento di 5,5 milioni di dollari in meno di 24 ore.

Nei due brevi anni successivi al crowdsale DigixDAO è ora pronto per il passo successivo: il rilascio del token DGX sostenuto dall’oro.

Legando il token all’oro fisico reale, Digix ritiene di poter fornire alla comunità delle criptovalute un’alternativa di valore stabile rispetto a molte altre criptovalute, che possono cambiare il valore drasticamente nel giro di poche ore.

Il team Digix

Il team DigixDAO è composto da membri con esperienza in tecnologia blockchain, finanza e sviluppo, rendendolo un forte concorrente nello spazio delle criptovalute. Il leader della squadra è Kai Cheng, che in precedenza era un commerciante di valuta a Wall Street.

Gli altri due membri del team fondatore sono Shaun Djie, uno sviluppatore blockchain che ha una vasta esperienza di lavoro per il governo di Singapore su soluzioni di dati e di rete per far crescere l’economia, e Anthony Eufemio, uno sviluppatore di software con quasi 20 anni di esperienza.

La fornitura di DGD e DGX

Ci sono stati 2 milioni di DGD rilasciati nel crowdsale 2016 e quel numero rimarrà fisso, a meno che tutti gli stakeholder non votino per tenere un altro crowdsale. DGX doveva essere rilasciato entro la fine del primo trimestre del 2018, ma è stato ritardato e quindi deve ancora essere rilasciato.

Non possiamo dire con certezza quale sarà il prezzo di DGX una volta rilasciato, ma ovviamente sarà legato al prezzo dell’oro. È improbabile che il prezzo di DGX scenda al di sotto del valore di mercato di 1 grammo d’oro da cui ogni token è supportato, ma potrebbe essere scambiato a un prezzo superiore a quel prezzo.

Mercato DigiDao

Il caveau utilizzato da DigixDAO contiene attualmente solo $ 2 miliardi in oro, il che limita il numero di DGX che possono essere estratti inizialmente, ma il team ha già dichiarato che potrebbero espandersi in caveau aggiuntivi se c’è abbastanza domanda per il token DGX.

I piani futuri di DigixDAO

Sebbene la creazione di token supportati dall’oro sia un progetto ambizioso, ci sono piani per funzionalità aggiuntive sulla piattaforma DigixDAO in futuro.

Sistema di ereditarietà – Ciò consentirà ai titolari di DGX di lasciare in eredità la propria ricchezza DGX a un’altra persona semplicemente fornendo il proprio indirizzo Ethereum.

Giochi online – Ci sono piani per introdurre DGX o forse un token simile, nei giochi online, sostituendo i token di gioco attuali con token che hanno un valore reale.

Sistema di prestito – Questo funzionerebbe come un sistema di prestito peer-to-peer decentralizzato che utilizza la stabilità dell’oro per fornire prestiti alle persone sotto forma di criptovaluta.

Altre attività – È possibile che in futuro il team Digix crei altri token supportati da risorse come argento o platino.

Concorso DigixDAO

DigixDAO non è l’unica piattaforma che cerca di offrire una criptovaluta supportata da oro o altre risorse. GoldMoney è un altro progetto sostenuto dall’oro, che offre token digitali garantiti dai loro $ 2 miliardi in oro. Hanno reso i loro gettoni ancora più utilizzabili fornendo ai titolari una carta di debito che consente agli utenti di spendere effettivamente il proprio oro.

Un’altra moneta di stabilità che ha visto una grande adozione è la stablecoin Tether. Questi sono supportati da USD o EUR e ci sono anche piani per creare Tether sostenuto da Yen in futuro. Tuttavia, ci sono state domande sulla trasparenza della società che sta emettendo Tether, e stanno attualmente affrontando un mandato di comparizione della Commodity Futures Trading Commission degli Stati Uniti per fornire la prova delle loro attività di riserva.

Trading Digix (DGD)

Mentre DGX è pensato per essere uno stablecoin, lo stesso non si può dire di DGD, che ha visto la sua quota di variazioni di prezzo significative. Ad esempio, la moneta aveva un prezzo di circa $ 3 al crowdsale del 2016, ma si è spostata fino a $ 550 entro la fine di febbraio 2018, per poi crollare di oltre il 60% all’inizio di aprile 2018. Il prezzo si è ripreso da quei minimi, ma certamente non può essere considerato stabile.

Tuttavia, proprio quella volatilità rende DGD una buona moneta per i trader. Gli investitori saranno probabilmente più attratti dalla stabilità della moneta DGX quando verrà lanciata, e se si vede una forte domanda per DGX, ciò di per sé dovrebbe spingere il prezzo del DGD in modo significativo più alto.

Dove acquistare DGD

Se sei interessato all’acquisto di DGD attualmente i posti migliori sono Binance e Huobi, con questi due scambi che rappresentano oltre il 95% del volume degli scambi per DGD. Tieni presente che può essere acquistato solo con BTC o ETH in questi due scambi.

Inizialmente, DigixDAO prevede di elencare DGX sulla rete Kyber.

In futuro DigixDAO rilascerà il proprio mercato, dove gli utenti potranno acquistare DGX con ETH, ed è molto probabile che offrano DGD anche lì.

Memorizzazione di DGD

Memorizzare il tuo DGD è facile poiché è un token ERC-20. Fondamentalmente funzionerà qualsiasi portafoglio che supporta i token ERC-20 e questo include il molto popolare MyEtherWallet online. Poiché DGX sarà anche un token ERC-20, lo stesso vale per esso una volta rilasciato.

Insomma

Gran parte delle critiche mosse contro le criptovalute si basa sulla loro volatilità e mancanza di stabilità. Soprattutto se utilizzato come mezzo transazionale, è fondamentale che una valuta digitale sia stabile. DigixDAO sta creando esattamente quel tipo di stabilità offrendo un token legato a un asset fisico che ha da tempo dimostrato la sua stabilità.

Anche se non abbiamo ancora visto se questo funzionerà, il lancio di DGX è imminente e i risultati di questo esperimento saranno a dir poco interessanti. Se il token ottiene l’accettazione, potrebbe essere il catalizzatore che sposta le criptovalute da una moda puramente speculativa a un modo tradizionale di investire, immagazzinare valore e condurre transazioni finanziarie.

Se DGX si dimostrerà fattibile, in futuro potremmo vedere la creazione di token legati a un numero qualsiasi di beni e beni fisici. In altre parole, questo potrebbe essere l’inizio di qualcosa di molto grande.

Se desideri saperne di più su DigixDAO, puoi seguirli su uno qualsiasi dei loro canali di social media:

Immagini tramite digix.global

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map