QLC Chain Review: piattaforma per un Network-as-a-Service decentralizzato

Per coloro che non hanno molta familiarità con QLC Chain, si chiamava Qlink fino a quando un recente re-branding non ha dato il nuovo moniker.

Il progetto è piuttosto interessante che sta costruendo una piattaforma per le telecomunicazioni distribuite. Vogliono togliere il potere dalle mani degli operatori di telefonia mobile e dare agli utenti la possibilità di acquistare connettività dai loro colleghi.

Questo è senza dubbio abbastanza ambizioso, ma possono davvero raggiungere i loro obiettivi?

In questa recensione di QLC Chain, daremo uno sguardo approfondito al progetto e al loro potenziale a lungo termine. Analizzeremo la tecnologia, la road map, i membri del team e il lavoro di sviluppo. Analizzeremo anche il potenziale per l’adozione a lungo termine dei token QLC.

Cos’è QLC Chain?

Catena QLC (in precedenza Qlink), sta lavorando alle telecomunicazioni decentralizzate in un modello Network as a Service (NaaS). Questo modello spera di utilizzare contratti intelligenti per abilitare la funzionalità di rete e l’accesso alle dApp.

Se il progetto QLC Chain ha successo, in futuro acquisterete e venderete servizi di telecomunicazioni dai vostri colleghi piuttosto che da società di telecomunicazioni monopolistiche. Il modello della catena QLC potrebbe farti vendere dati inutilizzati ad altri, eseguire il tuo amplificatore di segnale cellulare o acquistare l’accesso alla connessione Wi-Fi di qualcuno.

Cos'è QLC Chain

QLC Chain ha sede in Cina ed è costruita sulla blockchain NEO. Ha già lanciato un’applicazione mobile per l’accesso VPN e la condivisione wifi, ed è in esecuzione sulla sua testnet, con l’intenzione di lanciare la rete principale all’inizio del 2019.

La catena QLC identifica il problema delle telecomunicazioni

I servizi di telecomunicazione sono più costosi di quanto si possa sperare e ciò è in gran parte dovuto al costo di costruzione dell’infrastruttura necessaria per fornire il loro servizio. Le linee in fibra ottica e le torri cellulari non sono economiche, e questo è particolarmente vero quando si cerca di fornire una copertura solida su una vasta area, come nelle comunità rurali, o nelle città in cui i grandi edifici spesso bloccano il percorso diretto dei segnali.

Un problema più grande è che, poiché le società di telecomunicazioni hanno bisogno di realizzare profitti sempre maggiori per i loro azionisti, sono diventate note per essere costose, inflessibili e, peggio di tutto, monopolistiche. Sì, ci sono più fornitori, ma sono diventati abili nel bloccare le aree e nel darti poca scelta se non quella di firmare il loro contratto pluriennale e pagare le loro spese eccessive.


Come QLC Chain risolverà Telecom

QLC Chain prevede di risolvere molti dei problemi relativi ai fornitori di telecomunicazioni decentralizzando il mercato e rimettendo il servizio nelle mani degli utenti.

Un modo in cui intende farlo è consentire a chiunque di gestire una piccola stazione base dalla propria casa per ingrandire i segnali e fornire Wi-Fi e servizio cellulare a una piccola area circostante. Chiunque utilizzi quella stazione base per connettersi paga una piccola tariffa all’operatore della stazione base, che è l’incentivo per l’installazione di una stazione base.

QLC telefono cellulare diverso

Fonte immagine: Presentazione QLC

Nel caso dei servizi wifi gli smart contract di QLC Chain gestiranno la connettività e i pagamenti a tempo limitato. Infatti, eventualmente, il servizio potrebbe essere utilizzato per offrire l’accesso a qualsiasi servizio di telecomunicazioni. Un caso d’uso proposto è stato la vendita di SMS inutilizzati a grandi aziende in modo che possano inviare messaggi ai propri clienti in modo più conveniente.

È anche possibile per gli inserzionisti utilizzare la rete della catena QLC. Quando gli annunci vengono mostrati a un consumatore, all’inserzionista viene addebitato l’utilizzo dei dati da parte del consumatore.

È una vera sfida da affrontare. Le società di telecomunicazioni sono alcune delle più grandi e potenti società della Terra. Portare via la loro attività da loro provocherà quasi certamente un enorme contraccolpo, e per questo motivo QLC Chain sta lavorando con alcuni grandi fornitori, portandoli nel framework di decentralizzazione.

Consenso a due catene della catena QLC

Le reti di telecomunicazioni richiedono un registro per tutti i dispositivi sulla rete, e questo vale anche per le reti di telecomunicazioni decentralizzate. E richiede una capacità sufficiente per trasmettere i dati attraverso l’intera rete ea tutti i dispositivi collegati. QLC Chain propone un’architettura reticolare a blocchi multidimensionale e una soluzione a doppio consenso per raggiungere questo obiettivo.

QLC Block Lattice

Reticolo di blocco multidimensionale

La catena pubblica è costruita sulla rete NEO e verrà utilizzata per conservare le informazioni sulla registrazione delle risorse e le identità digitali. Il livello pubblico può condividere le informazioni con le parti secondo necessità attraverso i gateway. Migliaia di transazioni possono essere elaborate rapidamente e in modo definitivo utilizzando il consenso bizantino sulla tolleranza agli errori di NEO.

Il secondo meccanismo di consenso è proprietario ed è stato sviluppato dal team di QLC Chain. Gestisce il trasferimento di dati e risorse tra utenti e proprietari di risorse e contiene i contratti intelligenti che controllano molte delle relazioni e delle transazioni sulla rete. Questa catena utilizza un consenso ibrido proof of stake / proof of work chiamato Prova di Shannon.

L’architettura reticolare a blocchi multidimensionale consente la comunicazione a catena incrociata oltre a consentire un ridimensionamento massiccio. Questa architettura viene utilizzata in altri progetti come Nano, ad esempio.

Partnership di telecomunicazioni

Il team di QLC Chain sa che non sarà in grado di affrontare i giganti delle telecomunicazioni e sconfiggerli direttamente. In effetti, QLC considera l’infrastruttura in atto preziosa anche per un approccio decentralizzato. Invece cercheranno di integrare i fornitori di telecomunicazioni nel loro sistema. Hanno già iniziato con Montnets Group, uno dei principali servizi di comunicazione cloud cinese.

Fornendo servizi al Gruppo Montnets, stanno anche lavorando a stretto contatto con i tre principali fornitori di telecomunicazioni in Cina. Un vantaggio che forniscono con una soluzione basata su blockchain è la natura senza fiducia della blockchain. I servizi gateway tradizionali sono spesso poco trasparenti, lasciando le società di telecomunicazioni praticamente incapaci di determinare i livelli di servizio o i costi effettivi.

QLC Chain Service Provider Marketplace

Il mercato dei fornitori di servizi QLC. Immagine tramite Blog della catena QLC

I gateway della catena QLC elimineranno il web di fornitori di terze parti e gli accordi sul livello di servizio non dimostrabili. Invece i contratti intelligenti sulla blockchain stabiliranno termini e accordi di servizio. I pagamenti saranno automatizzati e tutto sarà verificabile sulla blockchain.

Sebbene i giganti delle telecomunicazioni probabilmente non apprezzeranno immediatamente l’ingresso della catena QLC nella loro sfera di influenza, dovrebbero presto vedere i potenziali risparmi sui costi che possono realizzare grazie alle efficienze ottenute con blockchain e contratti intelligenti.

Modello di business della catena QLC

Gli utenti saranno anche in grado di guadagnare dalla rete e, man mano che cresce, anche l’opportunità crescerà poiché l’importo possibile dipenderà dalla domanda e dall’offerta degli utenti della catena QLC nell’area.

La condivisione Wi-Fi sarà una fonte di guadagno e questa funzionalità è già stata testata nella testnet. Questa funzione ti consente di affittare il tuo wifi ad altri utenti in cambio di token QLC. Elenca semplicemente la tua connessione wifi sull’app e gli smart contract gestiranno tutto il resto. Puoi persino impostare limiti su quanti utenti possono accedere al tuo wifi e per quanto tempo.

Un’altra possibilità per essere pagati deriva dalla condivisione dei dati mobili o dalla creazione di un hotspot mobile. Un’area che QLC Chain ritiene sarà enorme è la vendita di SMS non utilizzati alle imprese, ma questa funzione non è stata ancora implementata, quindi non sappiamo quanto avrà successo. Alcune aree del mondo, come gli Stati Uniti, si stanno muovendo verso dati illimitati e piani SMS che renderebbero superflue queste funzionalità.

L’App WinQ

C’è un App WinQ che è stato rilasciato sulla testnet ed è disponibile sia su Google Play per Android che su Apple App Store per iOS. È una delle prime dApp integrate sulla blockchain NEO, ma poiché è sulla testnet non può essere utilizzata con i token QLC effettivi.

L’app attualmente funziona come portafoglio QLC, come nodo VPN e come risorsa Wi-Fi. Gli utenti possono scaricare l’app e creare un portafoglio che sarà accreditato con 100 testnet QLC che possono essere utilizzati per testare la funzionalità VPN e wifi. Gli utenti possono registrare il loro wifi e VPN sulla rete e guadagnare QLC per condividere il loro wifi.

Il team di QLC Chain ha affermato che i fondi di testnet saranno parzialmente convertiti in fondi mainnet al momento del lancio, quindi questo è un primo modo per guadagnare alcuni QLC effettivi che ti saranno accreditati una volta che la mainnet verrà lanciata.

È inoltre prevista la creazione di un’app desktop con le stesse funzionalità una volta avviata la mainnet.

La stazione base

QLC Chain rilascerà una stazione base hardware che può essere utilizzata da chiunque per potenziare i segnali dai fornitori di cellulari. La stazione base consentirà agli utenti di guadagnare gettoni QLC in due modi:

1. Incrementando i segnali dei fornitori di cellulari che altri possono utilizzare;

2. Tramite l’uso come piattaforma mineraria per partecipare all’estrazione proof-of-stake.

In definitiva, QLC vorrebbe vedere persone in tutto il mondo che gestiscono stazioni base, condividono segnali, guadagnano QLC e sostituiscono le vecchie torri cellulari in alcune aree.

Membri del team QLC

Il team QLC è composto da persone con esperienza nello sviluppo di software, investment banking e fintech. Ad esempio, l’architetto capo e lo sviluppo principale di QLC Chain è Allen Lee. Prima di iniziare QLC Chain, lavorava presso Huawei come ingegnere di sistema.

Membri del team della catena QLC

Membri del team QLC Chain e QLC Foundation

Un altro co-fondatore è Susan Zhou che ha una lunga esperienza nel servizio finanziario che lavora presso Bloomberg LLP, Augentius e Rhodium Capital prima di entrare a far parte della catena QLC. Ha anche conseguito un MBA presso la London Business School.

Ciò che è interessante notare a riguardo è che ci sono stati alcuni cambiamenti con il re-branding di da Qlink. Ad esempio, due degli sviluppatori principali non sono più a bordo. C’era anche un pool di consulenti piuttosto diversificato che si univa al team quando era Qlink. Dovrai trarre le tue conclusioni.

Quando si tratta della loro comunicazione con la comunità della catena QLC, il team ha ricevuto informazioni su Binance valutazione dell’oro. Questo è fondamentalmente dato a quei progetti che hanno mostrato aggiornamenti chiari e regolari alla loro comunità sullo stato di avanzamento del progetto.

Sviluppo & Roadmap

Per farci un’idea migliore di quanto lavoro è stato fatto sul progetto della catena QLC, dobbiamo andare al loro Pagina GitHub. La quantità di impegni di Git che un progetto sta realizzando è importante per determinare se stanno attivamente rispettando le tempistiche di sviluppo.

Git esegue il commit della catena QLC

Git si impegna per i repository Android WinQ e QLCWallet. Fonte: GitHub

Come puoi vedere dai loro due repository più attivi, hanno spinto il codice, il che è un segno. Se dovessimo dare un’occhiata ai loro impegni totali rispetto ad altri progetti nello spazio in cui sono classificato a 177.Questo è tuttavia aggiornato solo al 31 agosto.

In termini di roadmap, sono attualmente in fase di implementazione del loro meccanismo di consenso DPoS e dell’implementazione del servizio interno. Gennaio 2019 potrebbe essere interessante in quanto integrano VM e smart contract. Stanno inoltre pianificando di implementare un’interfaccia RPC per il chain wallet QLC online.

Il token QLC

Il token QLC è stato creato come token NEP-5 sulla blockchain NEO. Sarà l’utility token utilizzato all’interno dell’ecosistema QLC, incentivando gli utenti e fornendo gas per le dApp. Il token QLC è stato rilasciato in un ICO a dicembre 2017, con il progetto che ha raccolto $ 19,3 milioni.

Il token è aumentato insieme al resto del mercato e ha raggiunto il massimo storico di $ 1,14 il 9 gennaio 2018. È anche diminuito con il mercato più ampio nel 2018 e dal 19 dicembre 2018 è scambiato a soli $ 0,022239. Questo è un grande successo per i primi investitori poiché il prezzo ICO era di $ 0,3497 per token.

Binance QLC

Registrati su Binance e acquista token QLC

Il posto migliore per acquistare QLC è su Binance Exchange poiché hanno la maggior parte del volume di scambi. C’è anche una piccola quantità di volume su Kucoin e Gate.io.

Poiché QLC è un token NEP-5, puoi memorizzarlo in qualsiasi portafoglio compatibile NEO e un’opzione è il portafoglio Neon. Coloro che desiderano una maggiore sicurezza di quella fornita da un portafoglio software potrebbero anche prendere in considerazione il Ledger Nano S..

Conclusione

Mentre il progetto sta progredendo, ci sono ancora molte domande sulla fattibilità del progetto. È bello vedere che hanno una partnership, ma affrontare le grandi società di telecomunicazioni non sarà facile. È anche deludente vedere quanto sia sceso il prezzo del token dal suo ICO.

A lungo termine questo progetto potrebbe avere un potenziale, ma al momento è appena decollato. Con l’adozione delle stazioni base e il lancio di una mainnet, penso che potremmo avere più ottimismo riguardo alla catena QLC.

Se vuoi rimanere aggiornato sul progetto e sul rilascio delle tappe fondamentali della roadmap, puoi tenere d’occhio il loro medio post del blog così come i loro twitter conti.

Immagine in primo piano tramite Fotolia

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map