John McAfee: Quando pensi che le cose non possano essere più strane …

Inizia con un personaggio, tutto quello che posso fare è trotterellare dietro di lui cercando di mettere giù quello che dice e fa. ” – William Faulkner,

Qualsiasi scrittore decente ti dirà che, se vuoi tirare fuori una buona storia, avrai bisogno di personaggi convincenti per portarla avanti. Una trama forte va benissimo, ma sono i personaggi che la solleveranno dalla pagina.

Il mondo della tecnologia ci ha dotato di molte personalità avvincenti negli ultimi decenni. Da smanettoni dagli occhi d’acciaio come Bill Gates e Mark Zuckerberg a super-ego pulsanti nello stampo di Steve Jobs ed Elon Musk. Ammiriamo e aborriamo uomini come questi in misura quasi uguale, applaudendo i loro successi e allo stesso tempo invidiando loro la loro ricchezza e fama. Sono onnipresenti come i marchi per cui sono famosi e quasi altrettanto difficili da evitare.

John McAfee Smoke

Solo un altro giorno alla residenza McAfee. Immagine tramite cnet

Eppure questi ragazzi svaniscono nel grigio se confrontati con un uomo. Un uomo che non è solo il personaggio più straordinario nel mondo della tecnologia, ma ha una forte pretesa di essere una delle persone più colorate, famose e addirittura assurde del pianeta.

La storia di John McAfee è così stravagante che spesso è difficile da credere. Coinvolge denaro, droghe – molte – pistole, donne, Bitcoin, più incantesimi in prigione e due tentativi di diventare presidente. Si dice spesso di personaggi più grandi della vita che se non esistessero, qualcuno dovrebbe inventarli. Se qualcuno avesse cercato di inventare John McAfee, sarebbe stato deriso fuori città.

Più di un nome

È una forzatura collegare l’uomo stesso con il prodotto che lo ha reso ricco. Dopo aver trascorso la sua carriera lavorando in numerosi lavori tecnologici in tutta l’America, McAfee ha trovato fama e fortuna con il software antivirus che porta ancora il suo nome.

Logo McAfee

Un nome familiare. Immagine tramite Mcafee.com

Rispetto a tanti altri prodotti della Silicon Valley, il software McAfee difficilmente avrà successo. Manca l’elegante sensualità di un iPhone o il fresco all’avanguardia di una Tesla. È improbabile che Aaron Sorkin scriva la sceneggiatura di un film sulla sua creazione. Funziona in background, mantiene i nostri computer al sicuro e ogni pochi mesi ci ricorda di rinnovare i nostri abbonamenti. Tutto ciò è in contrasto con l’uomo che l’ha inventato.

Nei primi anni

McAfee è nato in Inghilterra nel 1945, dove suo padre americano era di stanza in una base dell’esercito americano. La famiglia si trasferì in Virginia quando John era ancora giovane e alla fine si sarebbe laureato al Roanoake College con una laurea in Matematica.

L’evento cruciale della prima infanzia di McAfee ha avuto luogo quando aveva 15 anni. Suo padre, un violento alcolizzato che ha sfogato la sua frustrazione e infelicità su sua moglie e suo figlio, si è sparato a morte. In un Intervista del 2013 a Wired, McAfee ha ammesso che “ogni giorno mi sveglio con lui”.


Governo McAfee

Il tipo schietto. Immagine tramite Twitter

Nonostante abbia ereditato la passione di suo padre per l’alcol, McAfee ha continuato a studiare per un dottorato in matematica in Louisiana prima di essere cacciato per aver dormito con uno studente universitario. Ha imparato a programmare mentre andava alla deriva attraverso vari lavori, finendo infine per sviluppare un sistema per l’instradamento dei treni mentre lavorava per la Missouri Pacific Railroad. Mentre lavorava lì sviluppò anche una passione per l’LSD e altri allucinogeni.

Negli anni ’70 era nella Silicon Valley, saltellando da un lavoro all’altro, bevendo droghe e alcolici. Nel 1983 lasciò il suo lavoro alla Omex, dove la sua routine quotidiana comprendeva cocaina, Quaaludes e una bottiglia di scotch, e si ritrovò da solo e contemplando il suicidio. Attraverso un terapista, alla fine ha trovato la sua strada per AA e si è fatto sobrio.

Diventare virale

Nel 1986 il primo virus al mondo orientato al PC è stato sviluppato – anche se senza intenti dannosi – da due fratelli in Pakistan. McAfee a questo punto lavorava per Lockheed e si convinse che questa nuova minaccia avesse il potenziale per causare danni incalcolabili.

Ha avviato McAfee Associates da casa sua e ha iniziato a sviluppare software per combattere questi virus informatici. Il suo successo in questo campo è stato superato solo dalle sue capacità di marketing e profeta del destino. Era così abile nel fustigare la minaccia rappresentata dai virus che alla fine del decennio McAfee Associates guadagnava quasi 5 milioni di dollari all’anno e il suo software veniva utilizzato da alcune delle più grandi aziende degli Stati Uniti..

McAfee Book

Il tomo di McAfee del 1989. Immagine tramite Youtube

Il suo libro del 1989 Computer Viruses, Worms, Data Diddlers, Killer Programs and Other Threats to Your System ha esposto in dettaglio le sue presunte preoccupazioni sui pericoli che devono affrontare gli utenti di computer aziendali e individuali.

Nel 1992 apparve sulla scena un nuovo virus informatico chiamato Michelangelo, che McAfee avvertì era in grado di infettare milioni di computer in tutto il mondo. Le vendite del suo software sono aumentate vertiginosamente e McAfee Associates è stata in grado di diventare pubblica. Il virus Michelangelo non è stato all’altezza della fatturazione di McAfee e ha infettato solo poche migliaia di computer, ma ha contribuito a renderlo ricco.

Le cose non andarono a buon fine

McAfee lasciò la società che aveva fondato nel 1994, prima di incassare le sue opzioni su azioni due anni dopo per circa $ 100 milioni. Sulla scia delle sue dimissioni, sembrava condurre una vita relativamente stabile. Ha assistito startup, ha tenuto conferenze presso la Stanford’s Graduate School of Business e ha avviato una serie di altre iniziative, tra cui Tribal Voice (creatori del servizio di messaggistica istantanea PowWow). Ha fondato un ritiro di yoga nella sua casa in Colorado, ha scritto libri sulla spiritualità e ha donato computer alle scuole. Sembrava che fosse entrato in una graziosa pensione.

Poi è arrivato il crollo finanziario del 2008. La fortuna di McAfee sarebbe stata ridotta a 4 milioni di dollari ed è stato costretto a vendere molti dei suoi beni. Questo sembra essere il punto in cui la sua vita ha preso una svolta per lo strano. Nel 2010 ha venduto e si è trasferito in Belize, una piccola enclave sulla costa caraibica, dove ha acquistato un appezzamento di terreno e ha iniziato a svilupparlo. Ha avviato un’attività di produzione di sigari, una società di distribuzione di caffè e, dopo aver incontrato la microbiologa americana Allison Adonizio in una località vicina, un’azienda farmaceutica chiamata Quorumex.

McAfee Crash

Immagine tramite Shutterstock

La speranza era che Quorumex sarebbe stata in grado di sviluppare una nuova classe di antibiotici basata sulla ricerca di Adonizio, che McAfee ha finanziato e promosso in tutto il mondo. Ma la vita di McAfee in Belize stava diventando sempre più irregolare. Ha iniziato a frequentare un bar in una città vicina ea socializzare con ubriachi e prostitute locali.

Ha mollato la sua ragazza di 12 anni e ha preso un sedicenne che in seguito lo ha quasi ucciso mentre dormiva. Il suo stile di vita prevedeva quantità sempre maggiori di armi, ragazze e droghe. Per un po ‘i suoi eccessi furono trascurati, forse a causa delle donazioni di armi e attrezzature che fece alla polizia locale e al personale della guardia costiera..

Tuttavia, il suo stile di vita stava attirando l’attenzione e nel 2012 McAfee è stato arrestato dalle unità della polizia del Belize e accusato di produzione di metanfetamina e possesso di un’arma senza licenza. Anche se alla fine le accuse furono ritirate, il peggio sarebbe seguito.

Più tardi, quello stesso anno, la polizia del Belize stava di nuovo cercando McAfee in relazione alla morte del suo vicino, Greg Faull, che è stato trovato ucciso e apparentemente giustiziato, nella sua casa più in basso sulla spiaggia. Si presumeva che McAfee e Faull fossero caduti per i cani di McAfee, che in seguito furono trovati avvelenati, e altri “comportamenti irregolari”.

McAfee Gringo

McAfee e il suo seguito in Belize. Immagine tramite Cablata

McAfee è riuscito a eludere l’arresto e fuggire in Guatemala, negando nel contempo qualsiasi parte nella morte di Faull. Ha ragionato che stava fuggendo dalla polizia perché credeva che volessero ucciderlo e ha suggerito che chiunque abbia ucciso Faull potrebbe averlo preso di mira invece.

Nel 2016 Gringo: The Dangerous Life of John McAfee è stato pubblicato da Showtime. Nel la pellicola, diretto da Nanette Burstein, sono state fatte numerose accuse contro di lui riguardo al suo periodo in Belize, molte delle quali McAfee sembra aver fatto pochi sforzi per negare. Tra le più gravi ci sono le affermazioni secondo cui ha assunto personalmente dei delinquenti per torturare e uccidere Faull, mentre Adonizio crede che l’abbia drogata e poi aggredita sessualmente prima che riuscisse a fuggire dal suo compound..

Imballaggio inviato

McAfee è stato infine arrestato dalla polizia in Guatemala, dopo Rivista Vice ha inavvertitamente stampato una sua foto lì che aveva ancora metadati GPS incorporati in essa. Dopo aver sofferto di problemi cardiaci durante la custodia, McAfee è riuscita a evitare l’estradizione in Belize ed è stata invece rimpatriata negli Stati Uniti.

L’idea che un ritorno negli Stati Uniti potesse mitigare la follia dell’esistenza di McAfee non durò a lungo. Da tempo si era espresso sul suo disprezzo per il software antivirus che aveva inventato e per l’azienda che ancora operava sotto il suo nome. Nel 2013 ha pubblicato un video su YouTube intitolato “Come disinstallare McAfee Antivirus” che lo mostrava giocare con donne vestite in modo succinto, brandendo pistole e sbuffando sali da bagno.

Sali da bagno McAfee

Sì, è successo davvero. Screenshot tramite Youtube

Seguirono ulteriori arresti, per possesso di armi da fuoco in stato di ebbrezza, guida sotto l’influenza e sospetto possesso di armi e munizioni di grosso calibro. Quest’ultima accusa ha portato a lui e al suo entourage una permanenza di quattro giorni in una prigione dominicana. Nel frattempo, il sospetto che fosse stato coinvolto nella morte di Greg Faull ha rifiutato di scomparire, poiché un tribunale della Florida ha confermato una causa per omicidio colposo emessa contro di lui e gli ha ordinato di pagare alla famiglia di Faull $ 25 milioni di risarcimento.

Di fronte a tutte queste polemiche, McAfee ha compiuto il naturale passo successivo per ogni ricco americano con una reputazione di disonestà: ha deciso di provare la politica.

McAfee for President?

Un tratto comune a molti ricchi americani (compreso il loro attuale presidente) è un’intensa avversione per il pagamento delle tasse e McAfee non fa eccezione. Questo è stato uno dei motivi principali per cui ha cercato il Partito libertario nomina presidenziale nel 2016. Ha anche affermato che una delle sue politiche principali sarebbe stata l’introduzione diffusa delle criptovalute, un campo a cui stava diventando sempre più interessato.

Presidente McAfee

Forse non materiale della Casa Bianca. Immagine tramite Business Insider

Forse intuendo che la sua reputazione non sarebbe stata necessariamente molto migliorata mettendo in campo un candidato scardinato come McAfee, gli elettori del partito lo hanno piazzato al terzo posto nella corsa. Si è tentati di pensare che avrebbe potuto avere più fortuna con i repubblicani, che non vedevano nulla di sbagliato nel nominare qualcuno che chiaramente aveva molti problemi lui stesso.

McAfee ha tentato di nuovo di assicurarsi la nomination libertaria all’inizio di quest’anno, ma alla fine ha finito per inclinarsi per il cenno del capo vicepresidente, arrivando ancora una volta al terzo posto. Forse la prova che quei libertari non sono così pazzi come si dice che siano.

McAfee e crittografia

Non è una sorpresa trovare qualcuno con l’antipatia di McAfee per l’IRS e l’idea di tassazione in generale eccitarsi per le criptovalute. Il suo sostegno alla tecnologia è stato completo e irregolare come ogni altro aspetto della sua vita.

Prendiamo, ad esempio, la sua affermazione rialzista nel 2017 secondo cui Bitcoin avrebbe raggiunto $ 500.000 entro dicembre 2020 e, se non lo avesse fatto, avrebbe “ mangiato il mio cazzo sulla televisione nazionale ”. L’anno successivo ci è stato di nuovo, questa volta prevedendo BTC essere invece a $ 1.000.000. Il suo cazzo è apparentemente ancora molto sul tavolo, per così dire.

McAfee Dick Eat

The Appendage Bet. Immagine tramite Twitter

Con Bitcoin chiaramente improbabile che si avvicini a nessuna delle due cifre, non è poi così sorprendente vedere che lui recentemente allontanato stesso da quelle affermazioni.

Ma Bitcoin non è stato l’unico destinatario dell’attenzione di McAfee. Negli ultimi anni ha promosso numerosi progetti crittografici, sebbene ora sia accusato dalla SEC di non divulgare i suoi interessi in loro. È stato coinvolto nello sviluppo e nella promozione dell’ecosistema Ghost, che includeva una moneta per la privacy e uno scambio, ma è uscito all’inizio di quest’anno. Nel separarsi, ha etichettato il CEO di Ghost Josh Case “un idiota”. Questo fino a ieri quando ha annunciato su Twitter – da una cella di prigione spagnola – che la sua “faida con la direzione era finita” ed era di nuovo a bordo..

L’anno scorso è stato anche rivelato che ha addebitato $ 105.000 per tweet per promuovere prodotti crittografici, anche se molti che hanno pagato per i suoi servizi hanno dichiarato se stessi per essere infelici con i risultati. La sua preoccupazione per l’estrazione di bitcoin, MGT Capital è anche sospettata di eseguire uno schema di pump and dump, in base al quale le monete sono state fortemente promosse e vendute quando i prezzi sono aumentati di conseguenza. Le azioni della SEC da allora sono servite a mitigare la promozione a ruota libera di McAfee di tutto ciò che potrebbe spendere una tassa per il (dubbio) privilegio.

Arresto e reclusione

L’ultima svolta nella storia è arrivata all’inizio di questo mese, quando McAfee è stato arrestato in Spagna mentre cercava di salire a bordo di un volo da Barcellona alla Turchia. È tenuto in prigione lì, in attesa di estradizione negli Stati Uniti con l’accusa di evasione fiscale, occultamento di beni e mancata presentazione della dichiarazione dei redditi. Affronterà anche le accuse mosse dalla SEC.

McAfee Arrest

McAfee durante uno dei suoi primi soggiorni nella grande casa. Immagine tramite cnet

Se condannato per tutte le accuse, potrebbe rischiare fino a 30 anni di carcere, non una prospettiva del tutto ottimistica per un 75enne. È ancora una presenza attiva sui social media, postando aggiornamenti costanti dalla sua cella in attesa dell’estradizione. Si paragona a Julian Assange, inveisce contro il governo degli Stati Uniti e riflette sulle vicissitudini della vita dietro le sbarre.

Ci vorrà più del carcere per tenere tranquillo John McAfee e ci sono senza dubbio molti altri capitoli della sua straordinaria storia ancora da scrivere. Assicurati solo di dargli un ampio spazio se lo vedrai scendere per strada.

Conclusione: solo in America

Ripensando alla storia di McAfee fino ad oggi, sembra incredibile che sia riuscito a farla franca così tanto nel corso degli anni. Sulla scia della sua fuga dal Belize e delle accuse di omicidio che continuano a incombere su di lui, è sconcertante come sia riuscito a tornare negli Stati Uniti e semplicemente continuare a vivere la sua vita sotto gli occhi del pubblico.

La sua candidatura alla presidenza deve essere vista in una sorta di contesto: dopotutto, non era mai probabile che si assicurasse la nomina di un partito che molti percepiscono come poco meglio di una frangia pazza. Ma rende ancora un punto che fa riflettere su come uomini ricchi, moralmente dubbiosi con un passato oscuro possano ancora aspirare a essere il presunto leader del mondo libero. E, nel caso di Donald Trump, riuscirci davvero.

Per molti del milione di follower di McAfee su Twitter, è un eroe che viene punito per essersi alzato al potere. Questo è notevolmente simile a come molti vedono Trump, ignorando il suo triste record di irregolarità sessuali, evasione fiscale e molto altro ancora.

Entrambi gli uomini sono esempi di come seminare paura, incertezza e dubbio possa aprire strade alla ricchezza e al potere. McAfee lo ha fatto per vendere software, Trump ripone le sue speranze di rimanere alla Casa Bianca. Speriamo che non sia tutto ciò che serve per avere successo in questo mondo.

Immagine in primo piano tramite Netflix

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me