Ecco perché il divieto di Google CryptoCurrency e ICO è buono

È stato fatto molto dalla notizia che Google vieterà gli annunci pubblicitari relativi alle criptovalute.

Il tema più comune sono stati quelli emanati dalla stampa mainstream che probabilmente rallenteranno l’adozione e porteranno a una mancanza di consapevolezza delle criptovalute. Questo in realtà è abbastanza lontano dalla verità.

In effetti, è probabile che questi divieti da parte di Google rendano l’ecosistema molto più sano in quanto solo i contenuti più affidabili e affidabili verranno presentati agli utenti che decidono di cercare argomenti particolari.

Prima di approfondire i vantaggi sottostanti, esaminiamo i precedenti del divieto.

Seguendo Facebook

Google non è stata la prima azienda a implementare un divieto sugli annunci di criptovaluta. Quel titolo spetta a uno dei suoi rivali, Facebook. Alla fine di gennaio, Facebook era lasciando i suoi inserzionisti sappi che limiterebbero qualsiasi aggiunta relativa alla crittografia.

Non solo hanno vietato gli annunci di criptovaluta, ma hanno anche assunto il settore altamente sospetto delle opzioni binarie. Vieterebbero gli annunci relativi a questi strumenti e continuerebbero con le loro altre piattaforme come Instagram.

Ci sono state molte speculazioni sul fatto che Google avrebbe seguito l’esempio. In effetti, c’erano rapporti che i regolatori canadesi e statunitensi stavano cercando di fare pressioni sul gigante della ricerca per limitare anche questi annunci sulla loro piattaforma.

Secondo Jason Roy della Manitoba Securities Commission:

siamo molto soddisfatti della decisione di Facebook. La mia speranza è che Google adotti una politica simile, in cui nomina specificamente prodotti come opzioni binarie, ICO e criptovalute.

Questo è qualcosa su cui Google era inizialmente sprezzante poiché aveva già apportato una serie di modifiche che hanno migliorato la qualità degli inserzionisti. Ad esempio, stavano già vietando qualsiasi pubblicità intenzionalmente fuorviante.

Google’s Change of Heart

Dopo alcune settimane di intense pressioni da parte delle autorità di regolamentazione, Google ha deciso che avrebbero effettivamente implementato un divieto sugli annunci che promuovevano prodotti finanziari discutibili dalle loro reti pubblicitarie.

In un aggiornamento alla loro pubblicità Termini di servizio, Google ha dichiarato che gli inserzionisti non sarebbero più autorizzati a offrire opzioni binarie, criptovalute e prodotti correlati.

C’erano alcune eccezioni per quegli inserzionisti che erano broker legittimi che volevano promuovere CFD, spread betting o spot forex. Dovrebbero richiedere un’esenzione da Google per promuoverlo.


Niente più truffe, niente più spam

Ciò che la maggior parte delle persone tende a dimenticare è che l’utilizzo di Google Adwords ha una barriera all’ingresso molto bassa. Qualsiasi strano broker di bucket-shop o ICO può promuovere il proprio sito sulla prima pagina di Google semplicemente acquistando annunci PPC.

Risultato Google ICO Adwords

Immagine tramite ricerca Google per “ICO”

Ad esempio, nell’immagine a destra hai un sito Web che si offre di aiutare le aziende a lanciare il proprio ICO.

Per soli $ 4,999 possono avere un’intera criptovaluta creata per loro completa di dashboard, blockchain e White Paper. Un vero e proprio servizio “completo”.

Allo stesso modo, i click bait marketer hanno utilizzato attivamente queste reti pubblicitarie per promuovere storie spazzatura di ricchezze indicibili e sistemi segreti. È anche noto che truffe ICO e schemi di phishing fraudolenti hanno utilizzato gli annunci per generare traffico.

Per quegli utenti che sanno abbastanza su come vengono offerti questi annunci, spesso salteranno semplicemente gli annunci a pagamento e andranno direttamente ai risultati organici. È noto che questi annunci vengono spesso utilizzati solo per saltare i risultati più pertinenti.

In questo momento, quando qualcuno cerca “Bitcoin”, verrà indirizzato alla pagina del white paper originale o al sito Web principale di Bitcoin. Non verranno presentati con un’aggiunta a qualche oscuro ICO che offre “guadagni illimitati”.

Quando qualcuno cerca “scambio di criptovaluta”, non verrà presentato con un dominio falso che tenta un attacco omografo che raccoglierà le sue credenziali. Verrà presentato un elenco ben congegnato di broker di criptovaluta legittimi da influenti del settore rispettabili.

Perché questo è un bene per l’ecosistema

Frode Google Ads

Molto semplicemente, eliminando gli annunci per queste parole chiave da parte di Google, si stanno effettivamente assicurando che quelli che sono i più suscettibili a cadere nelle frodi non lo facciano. Stanno portando via un flusso di entrate da attori discutibili.

Significa anche che questi nuovi investitori nell’ecosistema delle criptovalute non saranno fuorviati da false affermazioni di ricchezze veloci. Saranno presentati con contenuti responsabili che forniscono loro le informazioni più accurate sul mercato.

Se ci sono molte meno vittime nei mercati delle criptovalute, ci sono molte meno persone che possono lamentarsi delle fortune perse a causa di cattivi investimenti. Non leggeremo più titoli sulle truffe all’uscita dalle ICO che naturalmente offuscano la reputazione di progetti legittimi.

Alla fine, questa potrebbe essere un’ottima mossa per l’adozione a lungo termine. Meno sono gli annunci ridicoli che le persone vedono nei risultati di ricerca e nei feed di notizie, meno è probabile che guardino le criptovalute dall’alto in basso.

Presentando solo i migliori contenuti con la maggior parte delle informazioni, questi lettori saranno costretti a conoscere i fondamenti sottostanti delle criptovalute e perché la tecnologia blockchain è così rivoluzionaria.

Questo crea un ciclo di feedback positivo per l’adozione e le informazioni online. Investitori seri che prendono decisioni di investimento su una tecnologia seria.

Keep Calm e HODL On

Se i mercati delle criptovalute rischiano di perdere investitori sulla base di un minor numero di annunci di criptovaluta e ICO, allora è per il meglio. Qualsiasi “investitore” che ha acquistato in un ICO semplicemente a causa di un annuncio di Google, non avrebbe dovuto investire.

Mentre l’esca del clic che insegue gli acquirenti inizia a diminuire, la seria adozione della criptovaluta da parte di investitori istituzionali può continuare. L’innovazione della criptovaluta si sta ancora muovendo a un ritmo febbrile e questi investitori ne sono pienamente consapevoli.

A lungo termine, solo HODL le tue monete ed evita il FUD che viene perpetuato dai notiziari. Dopotutto, sono anche alla ricerca di clic con la loro esca.

Immagini tramite Fotolia

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me