Cosa sono gli Atomic Swap Cross Chain?

C’è una grande concorrenza nello spazio delle criptovalute. Ciò che era principalmente dominato da Bitcoin è ora sfidato da una serie di altre criptovalute ed ecosistemi. Sebbene differiscano in una serie di modi, una cosa che condividono è la difficoltà di interagire con un’altra blockchain.

Come si scambia una criptovaluta con un’altra?

È qui che entrano in gioco gli scambi atomici a catena incrociata. Ciò migliorerebbe notevolmente la salute dell’intero ecosistema poiché le persone sono in grado di scambiare facilmente i loro gettoni e monete con altre monete. Questa funzione verrà implementata dalla tanto attesa rete Lightning.

Uno sguardo più da vicino agli scambi atomici

Gli Atomic swap sono anche chiamati Atomic cross-chain trading e consentiranno lo scambio di monete senza la necessità di una terza parte centralizzata. Attualmente, l’unico modo per qualcuno di scambiare le proprie monete con un altro è attraverso uno scambio centralizzato.

Gli scambi di criptovaluta possono essere rischiosi in quanto si deve fare affidamento sulla fiducia di quella terza parte centralizzata. Ci sono stati esempi di scambi che sono falliti e anche i gettoni su di essi sono svaniti. Le cose sarebbero molto più semplici se fossi in grado di effettuare transazioni in modo decentralizzato attraverso blockchain.

È qui che entrano in gioco gli atomic swap. Se desideri scambiare il tuo Ethereum con Bitcoin, potresti semplicemente farlo direttamente con un proprietario di Bitcoin. Inoltre, non sono un nuovo concetto e sono in circolazione almeno dal 2013. Tuttavia, lo sviluppo della funzionalità inizia solo ora a mostrare risultati effettivi con la rete fulmini.

Potresti chiederti come ci si può fidare che lo scambio avrà luogo?

Questo avviene tramite qualcosa chiamato HTLC (Hashed Time Locked Contracts). Si tratta essenzialmente di una forma di contratto intelligente in cui il destinatario di un pagamento dovrà accusare ricevuta dei fondi prima di una certa scadenza. Ciò avverrà tramite una prova di pagamento crittografica.

Se il destinatario non riconosce che il pagamento è andato a buon fine, potrebbe rinunciare all’opportunità di riceverlo. Gli HTLC possono essere utilizzati anche per una serie di altri scopi in quanto potrebbero agire come un certo “trigger” per determinate condizioni codificate. Potrebbero, ad esempio, essere utilizzati per effettuare pagamenti Bitcoin condizionali per una determinata transazione.

Lightning Network Swap

Nel caso dell’Atomic Swap, ciascuna parte dello swap invierà le transazioni ai propri blockchain individuali. Nel nostro esempio, l’utente ETH invierà la transazione alla blockchain di Ethereum e l’utente BTC farà lo stesso sulla blockchain di Bitcoin. Una volta implementato, il destinatario può richiedere i propri token solo se rivela un hash crittografico.


Gli atomic swap consentiranno effettivamente a un utente di aprire un canale di pagamento tra due catene che funge da processore di transazione. Ciò significherebbe che potrebbero effettivamente scambiare monete che in realtà non possiedono ancora fintanto che hanno i mezzi per poterle acquistare

Dove siamo ora?

Gli atomic swap stanno diventando solo ora una proposta realistica poiché una serie di blockchain differenti hanno implementato la rete fulminea. Questo funge da canale di pagamento a catena incrociata che collega le due catene. Ciò ha richiesto del tempo perché la rete fulmini richiede effettivamente una codifica complicata da zero.

Oltre ad avere entrambi la rete fulmini impostata, entrambe le catene devono avere le stesse funzioni di hashing. Questo potrebbe essere SHA 256 nel caso di Bitcoin. Questo è un requisito affinché gli HTLC siano in grado di “comunicare” in modo efficace.

Attualmente, ci sono un certo numero di Altcoin che sono in grado di utilizzare gli scambi atomici. In teoria, qualsiasi moneta biforcuta dalla base del codice Bitcoin è in grado di farlo. Ad esempio, abbiamo recentemente visto il primo scambio tra Litecoin e Bitcoin. Questo è stato fatto anche con Vertcoin e Decred.

C’era anche il file notizia che uno sviluppatore di contanti Bitcoin aveva anche completato un simile scambio Atomic con Bitcoin. Ciò consentirà alle persone di fidarsi meno dei pagamenti in contanti Bitcoin. Tuttavia, lo sviluppatore ha notato che i comandi e la compilazione del software potrebbero essere un po ‘avanzati per gli utenti medi. Mira a sviluppare un’interfaccia più user friendly.

Guardando al futuro

Non c’è dubbio che con l’aumentare dell’adozione della criptovaluta, aumenterà anche la domanda di transazioni cross-chain. Particolari criptovalute saranno incentivate a implementare la funzionalità di atomic swap o ad affrontare la possibilità di essere lasciate indietro da monete concorrenti.

Una delle principali motivazioni alla base delle crytpocurrencies era la natura decentralizzata delle blockchain. Gli scambi centralizzati di Altcoin sono stati davvero un’antitesi a questo. Con gli Atomic swap, il trading decentralizzato diventerà una realtà.

Immagini tramite Fotolia

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map