Inizia a estrarre Monero da casa con questi semplici passaggi

Anche se hai appena iniziato con la criptovaluta, probabilmente sai che i nuovi Bitcoin vengono creati attraverso un processo noto come mining. Potresti non sapere che Bitcoin non è l’unica moneta che può essere estratta – in effetti ce ne sono molte.

Una moneta minabile molto interessante è Monero attenta alla privacy, e oggi esaminerò i passaggi che devi compiere per estrarre Monero direttamente dal tuo laptop di casa o computer desktop. E non preoccuparti. Non c’è niente di terribilmente tecnologico nelle istruzioni e puoi impostare tutto e funzionare entro 30 minuti o meno.

Battaglia mineraria di Monero

Monero (XMR) è una criptovaluta decentralizzata e scalabile che ha il vantaggio di fornire un completo anonimato ai suoi utenti. In effetti, è stato creato esattamente per quello scopo. Monero è stato lanciato nel 2014 e la sua popolarità è in costante aumento. Non è un fork di Bitcoin o Ethereum come tante altre monete, ma è la sua moneta unica che scappa dal protocollo CryptoNoteV7.

In effetti, Monero è diventato così popolare che recentemente una delle maggiori compagnie minerarie ha creato un chip ASIC in grado di estrarre Monero. Poiché il progetto è fermamente contrario al mining ASIC, sostenendo che promuove la centralizzazione, hanno quasi immediatamente biforcato il progetto, disabilitando la capacità dei nuovi minatori ASIC.

Ciò è stato ottenuto modificando la dimensione minima dell’anello sulle transazioni da 5 a 7. L’hard fork Monero si è verificato il 6 aprile 2018 e mentre l’hashrate è sceso del 75% immediatamente dopo il fork, da allora si è ripreso, dimostrando che i minatori stanno supportando il nuovo fork.

Un cambiamento che è avvenuto a causa del fork è che molti dei pacchetti di mining Monero software che in precedenza funzionavano quando utilizzava il protocollo CryptoNote a 5 anelli non funzionano più con il nuovo protocollo CryptoNoteV7 a 7 anelli.

Fortunatamente Monero stesso supporta il mining direttamente attraverso il suo portafoglio GUI, e c’è almeno un’altra opzione che è un po ‘più coinvolta.

Perché Mine Monero?

Chip di data mining GPU

Immagine tramite Fotolia

Ci sono molte monete Proof of Work (PoW) che potresti estrarre, quindi perché scegliere il mio Monero? In realtà ci sono diversi motivi che rendono Monero una scelta eccellente per un nuovo minatore.

Il primo è che il mining funziona molto bene su hardware AMD, così come su GPU Nvidia. In effetti, Monero in genere vede uno dei migliori tassi di hash di qualsiasi criptovaluta su una scheda AMD.

Successivamente, l’algoritmo CryptoNightV7 utilizzato da Monero è ottimizzato per il mining della CPU. La maggior parte delle criptovalute non è redditizia se viene estratta utilizzando una CPU, o perché non è ottimizzata o a causa del mining ASIC.

Infine, Monero è diventata una moneta estremamente popolare in sé e per sé. La privacy e l’anonimato forniti da Monero lo hanno reso utile a decine di appassionati di criptovaluta, in particolare perché uno degli obiettivi della criptovaluta è evitare lo spionaggio in cui i governi globali sono diventati così bravi.

Monero da solo con il suo portafoglio GUI


Il solo mining non è il modo più redditizio per estrarre Monero, ma è preferito da molti utenti per diversi motivi.

Il primo motivo è che il solo mining aiuta a rafforzare l’intera rete Monero. Quando esegui il mio da solo senza un pool, aumenti il ​​decentramento della rete mettendo il tuo tasso di hash contro quello del resto della rete. Se ti unisci a un pool di minatori, stai semplicemente contribuendo al tasso di hash di quel pool, il che in realtà rende la rete più centralizzata poiché questi pool acquisiscono sempre più potenza.

Acquista Nicehash XMR

Puoi vedere come questo tipo di centralizzazione del pool danneggia una criptovaluta osservando i problemi che Vertcoin ha avuto, dove un pool minerario noto come Coinotron ha ottenuto il controllo del 51% del tasso di hash della rete. Questo è noto come un attacco del 51% e offre a Coinotron la possibilità di modificare le transazioni sulla rete e potenzialmente le monete a doppia spesa. Un’altra moneta della privacy – Zcash – ha visto problemi simili.

Configurazione di Monero GUI Wallet Mining

La configurazione del solo mining è semplice e facile, con le funzionalità integrate direttamente nel portafoglio ufficiale della GUI di Monero.

Proprio come con il mining di Bitcoin, se riesci a trovare (risolvere) ed estrarre con successo un blocco prima del resto della rete, hai diritto alla ricompensa del blocco completo. Questo è molto di più di quello che riceveresti se facessi mining in un pool minerario, sebbene i premi del pool siano molto più coerenti.

Il mining da solo è generalmente molto meno redditizio del pool mining, a meno che non si sia fortunati. Poiché la potenza di hashing della tua macchina è così bassa rispetto alla potenza di hashing dell’intera rete, le possibilità che tu possa effettivamente trovare ed estrarre un blocco da solo sono incredibilmente ridotte.

Nella maggior parte dei casi utilizzerai solo l’elettricità, invece di diventare ricca. Il solo mining può comunque essere divertente e gratificante ed è un’ottima introduzione al mining di criptovaluta in generale.

Per iniziare la tua avventura di mining in solitario Monero, devi prima visitare il sito Web ufficiale di Monero e scaricare il loro portafoglio GUI. Lo rendono facile in quanto sono supportati tutti i principali sistemi operativi (Windows, OS X e Linux). Fare clic sul collegamento appropriato per eseguire il download.

Portafoglio Monero

Dopo il download puoi installare il portafoglio, che genererà il tuo seme e il tuo indirizzo. (Nota: potrebbe essere necessario eseguire il programma di installazione come amministratore)

Dopo aver generato un seme e un indirizzo, dovrai fare clic sulla scheda Avanzate, quindi su Estrazione.

Monero Solo Miner

Fonte: GetMonero.org

Da qui, hai la possibilità di modificare il numero di thread della CPU (core) da estrarre con (# 1), così come l’opzione per abilitare il mining in background (# 2). Puoi anche avviare (# 3) e interrompere (# 4) il mining. Più core abiliti, più hashrate contribuirai. Assicurati di avere un raffreddamento sufficiente se prevedi di abilitare il mining su tutti i core del tuo processore.

Altre due cose di cui prendere nota prima di iniziare a estrarre Monero. Per prima cosa, devi attendere che il demone termini la sincronizzazione (puoi vedere lo stato nell’angolo in basso a sinistra del portafoglio). In secondo luogo non puoi abilitare più core di quanti ne abbia effettivamente il tuo processore, altrimenti è probabile che il portafoglio inizi ad agire in modo strano.

Quindi, una volta che il portafoglio è installato e in esecuzione, assicurati di tornare indietro e avviare monerod.exe per avviare il demone e consentire al tuo portafoglio di sincronizzarsi con la rete, altrimenti riceverai un errore e non sarai in grado di estrarlo.

Dopo aver installato il portafoglio, lascialo sincronizzare e inizia l’estrazione. Questo è tutto quello che c’è da fare. Va notato qui che l’unico modo per estrarre da solo in questo modo è attraverso i portafogli ufficiali Monero.

Monero minerario in piscina con XMR-Stak

Sebbene il pool mining non ti faccia dare un contributo alla sicurezza della rete di Monero, è più redditizio del solo mining. C’erano diversi ottimi pacchetti software per il mining di pool, ma dal momento che l’hard fork molti di loro non funzionano più e non sono più supportati dai loro creatori. È un peccato, ma c’è ancora una buona opzione XMR-Stak, che puoi scaricare da Github. Supporta il più recente CryptoNoteV7 ed è consigliato dal sito ufficiale di Monero.

Questo software open source supporta tutti i principali sistemi operativi e consente il mining su CPU e GPU di tutti i principali produttori. Questo è un compromesso perché le prestazioni sono leggermente peggiori rispetto ad altri software che supportano hardware specifico, ma in questo momento non ci sono molte altre opzioni e XMR-Stak ha il vantaggio di essere abbastanza facile da installare e utilizzare.

Dovrei anche notare che XMR-Stak è preconfigurato per donare il 2% del potere di hashing allo sviluppatore. Puoi cambiarlo se lo desideri modificando il file donate-level.hpp prima di creare i binari.

Vai avanti e scarica XMR-Stak.

Una volta completato il download, vorrai andare avanti ed eseguire / configurare XMR-Stak. Per farlo, cerca il file xmr-stak.exe nella cartella scaricata e fai doppio clic per eseguirlo. Potresti ricevere un avviso dal tuo programma antivirus, ma è un falso positivo e puoi andare avanti ed eseguire il programma.

XMR Stak eseguibile

La configurazione per XMR-Stak viene eseguita nella riga di comando, ma è facile seguirla. La prima domanda che ti verrà posta è se desideri utilizzare l’interfaccia http. Questo ti permette di vedere il tuo hashrate direttamente nel tuo browser. Se vuoi usare questa funzione inserisci un numero di porta inutilizzato (io ho usato il 2018), altrimenti inserisci “0” per disabilitare questa funzionalità. Successivamente ti chiederà quale valuta desideri estrarre. Digita “monero7” e premi INVIO.

Configurazione di XMR Stak

Ora ti verrà chiesto un indirizzo della piscina. Ecco un utile elenco delle piscine Monero puoi usare durante l’estrazione di pool. Vuoi scegliere un pool con server vicini alla tua posizione e nel mio caso è MoneroHash nella sezione USA. Basta fare clic sul pulsante che dice “Vai al pool” per il pool scelto e quindi trovare la sezione “Guida introduttiva” del sito web del pool di mining.

Qui è dove puoi trovare l’elenco delle porte associate a quel pool. Sceglierai la tua porta in base alla qualità dell’hardware con cui stai minando Monero.

Ad esempio, su MoneroHash:

Monero XMR Hash

Se dovessi utilizzare questo pool sia con una CPU che con una GPU di fascia alta, sceglierei la porta 5555.

Quindi, vai avanti e digita pool e port, quindi premi INVIO. Successivamente ti verrà richiesto un nome utente. Può essere l’indirizzo del tuo portafoglio o il login del tuo pool. Si consiglia di utilizzare qui l’indirizzo del portafoglio. Questo invierà tutti i guadagni del tuo pool direttamente al tuo portafoglio Monero.

Consiglio di utilizzare il wallet ufficiale Monero, che può essere scaricato Qui. Se preferisci un portafoglio web puoi usare MyMonero, ma capisci che un portafoglio web non è sicuro come un portafoglio desktop, dal momento che devi inserire il tuo privato ogni volta che accedi al portafoglio.

Successivamente ti verrà richiesta una password e puoi lasciarla vuota e premere semplicemente INVIO. Successivamente XMR-Stak chiede se il tuo pool supporta TSL / SSL. Ciò dipenderà dalla porta che stai utilizzando. Come puoi vedere dallo screenshot qui sopra, con MoneroHash la porta 9999 supporta TSL / SSL, ma nessuna delle altre porte lo fa. In caso di dubbi o se il pool non dichiara esplicitamente di utilizzare TSL / SSL, è possibile inserire “n” qui. Dopodiché ti verrà chiesto se desideri utilizzare nicehash, seguito da una domanda se desideri utilizzare più pool. È possibile digitare “n” per entrambi.

Questo è tutto quello che c’è da fare. Il tuo minatore dovrebbe essere avviato e il mining via!

Puoi controllare diverse statistiche dalla riga di comando come segue:

  • “H” per il tuo hashrate
  • “R” per i risultati
  • “C” per il collegamento

Tutte le impostazioni inserite durante l’installazione possono essere facilmente modificate modificando il file di configurazione nella cartella XMR-Stak. Apri semplicemente il file utilizzando Blocco note o il tuo editor di testo preferito.

Configurazione Stak XMR

Fonte: Youtube

Se il minatore sembra bloccarsi continuamente, potrebbe essere necessario ridurre il numero di thread che sta utilizzando sulla scheda grafica. Questo può anche essere facilmente modificato modificando i file nvidia.txt o amd.txt (a seconda del produttore della scheda grafica).

GPU XMR Stak

Fonte: Youtube

Puoi impostare gli importi del thread della GPU su 0 nel file se non vuoi affatto estrarre con la tua scheda grafica. XMR-Stak proverà a eseguire il mining utilizzando tutto l’hardware (GPU e CPU), quindi se disabiliti il ​​mining della GPU continuerai a eseguire il mining con la CPU.

Se hai più di una GPU vedrai le informazioni di configurazione per ciascuna scheda nel file di configurazione della GPU. Se non desideri utilizzare tutti i core della tua CPU, puoi anche modificare il file cpu.txt, tuttavia questo non sarà necessario per la maggior parte delle persone poiché XMR-Stak lascerà un core libero.

CPU XMR Stak

Fonte: Youtube

Conclusione

Il recente hard fork di Monero ha reso la moneta ancora più incentrata sulla privacy e probabilmente ha inviato il messaggio ai minatori dell’ASIC che Monero farà tutto il necessario per rimanere senza ASIC.

Ciò lo rende ideale per i singoli miner, che possono essere certi che i rig ASIC non domineranno la potenza hash sulla rete. Monero rimane anche una moneta molto richiesta e ci sono buone probabilità che il prezzo continui ad aumentare man mano che più utenti di criptovaluta si interessano alle monete per la privacy.

Il recente hard fork ha anche diminuito la difficoltà di estrarre Monero, rendendolo una scelta molto buona in questo momento. Sebbene il mining da solo possa essere divertente, l’utilizzo di un pool di mining sarà quasi sicuramente più redditizio e il software XMR-Stak è facile quanto lo è quando si tratta di installazione e configurazione.

Una volta che ti senti a tuo agio con il mining in questo modo, puoi persino pensare di esplorare altre opzioni, come l’aggiunta di più schede GPU al tuo PC per una maggiore velocità di hash o la configurazione di una macchina dedicata al mining, ma questo è un argomento per un altro tutorial.

Immagine in primo piano tramite Fotolia

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me